La politica italiana e Israele

Vi sono tre temi trattati da queste vignette:

  1. Nel 2018 il Giro d’Italia iniziò in Israele, scatenando le critiche di chi vedeva una sudditanza verso lo Stato che occupa militarmente la Palestina e altri territori. Ricordiamo che in quell’anno ricorrevano i 70 anni dalla proclamazione dello Stato d’Israele (14 maggio 1948).
  2. Le foto ritraggono politici italiani che in varie occasioni hanno indossato il Kippah. Anche tale usanza viene interpretata come una forma di sudditanza verso l’ebraismo
  3. Di tutt’altra prospettiva sono le critiche esposte da Alessandra Mussolini nei confronti di Liliana Segre in occasione della giornata della memoria del 2020, segno che le vecchie ruggini antisemite trovano ancora sponda negli ambienti politici.

La sudditanza della politica alla Chiesa in Italia

Quello che abbiamo già scritto in generale, vale in particolare per l’Italia, stato a netta trazione vaticana. Nulla viene fatto se non vi è il placet della Chiesa; i posti di comando vengono affidati a persone vicine al Vaticano altrimenti gli assegnatari rimangono per poco. Insomma le vignette che presenteremo in questa sezione costituiranno pura Continua a leggere