DEI RICCHI

2002 - Febbraio - Settimana 3

Indice dei giorni


15/02/2002 * 17/02/2002 * 21/02/2002 *

Venerdì 15 Febbraio 2002

LAVORO: Sacconi, governo non teme sciopero generale

ANSA.it, http://www.ansa.it, 15/02/2002

SALSOMAGGIORE TERME (PARMA) - Il governo cerca di non avere lo sciopero generale sull'art. 18, ma non lo teme 'perche' e' una fisiologia della democrazia'. Lo ha affermato Maurizio Sacconi, sottosegretario al lavoro, spiegando che l'esecutivo e' alla ricerca di una soluzione per trovare un 'consenso quanto piu' ampio possibile' alle azioni di governo sull'occupazione. Pierluigi Bersani, responsabile delle politiche economiche dei Ds, chiede al governo di rimuovere 'il macigno' dell'art.18.

GENERAL MOTORS ANNUNCIA TREMILA LICENZIAMENTI

ANSA.it, http://www.ansa.it, 15/02/2002

DETROIT - L' industria automobilistica americana General Motors ha annunciato oggi il licenziamento di circa tremila dipendenti nelle due fabbriche del New Jersey e del Michigan. Almeno 1.100 operai saranno licenziati nello stabilimento di produzione di camion di Linden, New Jersey, altri 1.750 saranno messi in esubero a Orion Township, Michigan, dove si producono autovetture. La decisone e' stata presa in relazione al ribasso delle vendite del gruppo GM.

Domenica 17 Febbraio 2002

BIN LADEN: IL SUO TESORO 'RICICLATO' IN DUBAI

Adnkronos, http://www.deiricchi.it/index.php?docnum=496#[Adnkronos], 17/02/2002

Washington, 17 feb. - (Adnkronos/Ign) - Mentre le prime bombe americane cadevano sull'Afghanistan, i corrieri di Osama Bin Laden, ogni giorno da Karachi, in Pakistan, raggiungevano il Dubai, portando con se' milioni di dollari cambiandoli in lingotti d'oro. Secondo fonti investigative americane e di Islamabad, riferisce il Washington Post, almeno 10 milioni di dollari sarebbero arrivati in tre settimane, tra novembre e l'inizio di dicembre, prima che i talebani il 7 lasciassero Kandahar. Tra i 'riciclatori' di Bin Laden in Dubai il console talebano a Karachi, Kaka Zada, che nell'ultima settimana di novembre sarebbe riuscito a mettere al sicuro 600 mila dollari. Gli esperti riferiscono che una grande quantita' di denaro sarebbe stata inoltre occultata attraverso l'hawalas, un sistema informale di trasferimento di capitali largamente utilizzato in Medio oriente, nord Africa e Asia, che non lascia tracce e si serve di broker che chiamano direttamente al telefono o per e-mail la controparte nell'area nella quale il cliente vuole fare arrivare la somma. Quando l'operazione si e' conclusa, ogni documento viene distrutto.

Giovedì 21 Febbraio 2002

INDUSTRIA: Calano a dicembre fatturato e ordini

ANSA.it, http://www.ansa.it, 21/02/2002

ROMA - A dicembre 2001 il fatturato dell'industria italiana e' sceso del 6,9% sul dicembre 2000, mentre gli ordini hanno segnato un calo piu' marcato dell' 8,6%. In tutto il 2001, pero', il fatturato ha segnato un +1,2% sul 2000, mentre gli ordini sono rimasti negativi (-3,5%), il primo segno meno dal 1996. Lo comunica l'Istat che registra pero' valori positivi sul novembre 2001.

USA: deficit commerciale dicembre a 25,3 mld dollari

ANSA.it, http://www.ansa.it, 21/02/2002

NEW YORK- Il deficit commerciale Usa a dicembre si e' attestato su 25,3 mld di dollari. Mentre le richieste settimanali di sussidio di disoccupazione negli Usa sono salite di 10.000 unita', a quota 383.000. Il disavanzo commerciale e' sensibilmente inferiore alle previsioni degli analisti, che erano per un deficit di 28,3 mld di dollari.

USA: Segni di ripresa,superindice economico gennaio +0,6%

ANSA.it, http://www.ansa.it, 21/02/2002

NEW YORK - Il superindice economico Usa a gennaio ha registrato un rialzo dello 0,6%. Il dato e' sostanzialmente in linea con le previsioni. Si tratta del quarto mese consecutivo che il superindice segna un rialzo, a dimostrazione del fatto il Paese sta per uscire dalla recessione. L'aumento riflette il minor numero di richieste di sussidio di disoccupazionale ed un balzo in avanti nella fiducia dei consumatori. Tiepida la risposta di Wall Street con il Nasdaq in netto calo rispetto all'apertura.

Incomprensioni sulla riforma del lavoro

ANSA.it, http://www.ansa.it, 21/02/2002

SALSOMAGGIORE TERME (PARMA) - Il governo cerca di non avere lo sciopero generale sull'art. 18, ma non lo teme 'perche' e' una fisiologia della democrazia'. Lo ha affermato Maurizio Sacconi, sottosegretario al lavoro, spiegando che l'esecutivo e' alla ricerca di una soluzione per trovare un 'consenso quanto piu' ampio possibile' alle azioni di governo sull'occupazione. Pierluigi Bersani, responsabile delle politiche economiche dei Ds, chiede al governo di rimuovere 'il macigno' dell'art.18.