DEI RICCHI

2001 - Settembre - Settimana 2

Indice dei giorni


12/09/2001 * 13/09/2001 *

Mercoledì 12 Settembre 2001

Washington: un terzo aereo kamikaze sul Pentagono

Rai.it, http://www.rai.it/news, 12/09/2001

Distrutta una parte del palazzo che ospita il cuore del sistema difensivo degli Usa

Anche Washington è stata sotto assedio: un aereo si schianta sul Pentagono, crolla una parte dell'edificio. Mentre l'America assiste attonita al crollo delle Twin Towers, le agenzie di stampa e la Cnn dà notizia di un terzo aereo kamikaze, sempre di linea, che ha colpito la sede del sistema difensivo degli Usa.

Il velivolo probabilmente con un volo in picchiata di 45 gradi è andato a schiantarsi sulla pista riservata agli elicotteri, situata a fianco dell'edificio principale. Una parte del Pentagono è crollata. Il presidente degli Stati Uniti stava rientrando a Washington dalla Florida per partecipare ad una riunione straordinaria del Consiglio di Sicurezza dopo l'attentato di New York ma per motivi di sicurezza è rimasto a bordo della super fortezza volante presidenziale, l'Air Force One.

Circa tre ore dopo è comparso in una base militare della Lousiana da dove ha parlato al mondo annunciando che gli Stati Uniti reagiranno con fermezza agli attacchi subiti. Neanche un'ora dopo altri due probabili attacchi hanno fatto scattare un nuovo allarme: c'è stata un'esplosione davanti al dipartimento di Stato che ha provocato un incendio, poi un'altra davanti alla sede del Congresso americano.

Lo spazio aereo americano è bloccato: sia per i voli in partenza sia per i voli in arrivo, dirottati in Canada. Gli Stati Uniti sono praticamente blindati.

Giovedì 13 Settembre 2001

Bin Laden, un terrorista da 300 miliardi di dollari

Rai.it, http://www.rai.it/news, 13/09/2001

La Cia lo ha definito "the contractor", il capo cordata

Si sposta con venti jeep e centinania di uomini nel deserto afghano per sfuggire ai satelliti della Cia

Contro il predicatore della Jihad, la guerra santa, che, in codice, è chiamato «The Contractor» (il capo cordata), non ci sono solo la Cia e l'Fbi. C'è l'Fsb russo, scatenato da Vladimir Putin dopo che gli eredi del Kgb sono venuti a sapere che Bin Laden ha stanziato 20 milioni di dollari per l'addestramento di 4 mila guerriglieri del movimento islamico dell'Uzbekistan, fra cui 350 ceceni, pronti a sfidare Mosca nell'Asia centrale già a partire dalla primavera.

Da fonte Cia lo sceicco saudita e i suoi seguaci hanno fatto “in media 125 vittime per attacco mentre Hamas, per esempio, che è la seconda organizzazione terroristica al mondo, ha ucciso sei persone per ogni azione terroristica”. Il miliardario terrorista ha abbandonato da oltre due anni la grande villa che si era fatto costruire a Kandahar nel sud-ovest dell'Afghanistan: sette domestici, autisti, un fitto parco macchine, nugoli di guardie del corpo.

Le sue tre mogli e i suoi cinque figli vivono in villaggi protetti dai talibani. Bin Laden, diciassettesimo di 56 figli di un miliardario imprenditore edile saudita, non ha più una residenza fissa. Si sposta attraverso l'Afghanistan con una ventina di vetture fuoristrada con più di cento uomini armati; quando si ferma, installa un accampamento di tende mimetizzato nel deserto o nei pressi di qualche villaggio. È l'unico modo, dicono i suoi consiglieri militari, di non farsi reperire dai satelliti spia. Tutto da dimostrare, considerando la precisione con cui i satelliti definiscono oggetti e situazioni.

L’unico giornalista al mondo che ha intervsitato due volte il capo della Jahad è Rahimullah Yusufzai. E’ stato il solo a seguire il terrorista in un breve spostamento nel deserto. la fortuna del grande nemico degli Stati Uniti è "almeno dell'ordine di 300 miliardi di dollari". In sostanza Bin Laden è stato appena sfiorato dal congelamento degli interessi direttamente riportabili alla sua persona: 3 miliardi di dollari.