DEI RICCHI

'Figlio dell'uomo' e 'figli di Dio'

 

. P 26/06/2004. E 12/01/2003. U 28/02/2004.

Era frequente per gli Ebrei l'utilizzo del termine “figlio di Dio”? Come si inserisce la dizione “Figlio dell'uomo” nella letteratura biblica?

In un precedente studio {241} abbiamo spiegato che le denominazioni "figli di Dio/Signori", "figlie/i degli uomini" altro non avrebbero rappresentato che una semplice distinzione sociale, derivata dal fatto che la divinità era il signore antico mentre l'uomo, l'Adamo, era assurto a rappresentante degli strati inferiori del popolo, quello che doveva sottostare ai voleri e alle leggi dei signori-divinità.

[Il resto del documento è leggibile nel libro pubblicato]