DEI RICCHI

Simone Barjona, figlio di Giuda il Galileo

 

Barbaglia in precedenza aveva così riassunto le tesi di Cascioli:

“il punto che ci interessa direttamente: le prove della non esistenza storica di Gesù e la sostituzione con la sua persona avvenuta ai danni di Giovanni di Gamala, figlio di Giuda il Galileo che si è visto identificare e mitizzare con nuovo nome (Gesù) e nuova patria (Nazareth) a dispetto della propria identità naturale e storica. Gesù e Nazareth, persona e luogo mai esistiti, entrambi creati ad arte dalla Chiesa del II secolo! [...] Pertanto dietro a nomi di persone e luoghi narrati dai Vangeli altro non ci sarebbe che la vicenda del movimento dei sicari o zeloti fondato da Giuda il Galileo, figlio di Ezechia, il movimento «esseno-zelota» che si diffuse e solo nel II secolo divenne il cosiddetto «cristianesimo».”

[Il resto del documento è leggibile nel libro pubblicato]