DEI RICCHI

I continui aggiornamenti degli argomenti dedicati alla religione

 

. P 07/08/2007. E 07/08/2007.

Come mai continui a incrementare le ricerche sul Cristianesimo? Quando pensi di terminare i tuoi studi su questa religione?

Qualcuno potrebbe rinfacciarci di avere una preferenza per gli argomenti che riguardano la religione, in particolar modo quella cristiana. È indubbio che, fin dalla data in cui abbiamo redatto questa pagina per la prima volta, le pagine dedicate al Cristianesimo sono state quelle in cui sono confluiti i maggiori sforzi finora posti in campo.

Vi sono due motivi che giustificano il perdurare di questa situazione che vede prevalere gli studi sul Cristianesimo rispetto alle altre pagine pubblicate, ad esempio quelle dedicate alle vicende dei nostri tempi. Il primo è che la "cronaca" deve diventare "storia" prima di essere pubblicata in {S|0|deiricchi.it}, quindi è bene che trascorrino anni per poter rileggere con un'ottica più distaccata e relazionale gli avvenimenti. In secondo luogo la storia del Cristianesimo è in mano, almeno ai livelli ritenuti più "competenti", dei cosiddetti "esperti" studiosi cattolici. Essi - pensando di essere nel giusto nel mentre inseguono gli idoli che gli sono stati confezionati quasi 20 secoli fa - non si accorgono che in realtà lasciano sguarnita la porta della conoscenza molto di più di quanto pensino di presidiarla. Così - appagati dalla moda dell' "ipse dixit" che gli fa ripetere alla nausea sempre le stesse banalità - continuano a lasciarci campo libero nella ricerca delle origini di questa religione.

Quindi è naturale che ci riesca fruttuoso e fonte di soddisfazione dedicarci a riscoprire fin nei dettagli la verità che millenni di catechismo hanno fatto soccombere sotto una coltre d'invenzioni e giustificazioni supportate solo dalla cieca fede.

Ovviamente questo ci richiede, ormai dal 2002 {574}, molto del tempo a disposizione e, sinceramente, non sappiamo prevedere ancora per quanto.

Comunque nella {S|0|homepage} continua a comparire un riquadro con le pagine pubblicate o aggiornate negli ultimi giorni. Non vi resta che rivisitarla a intervalli regolari e prima o dopo probabilmente rimarrete favorevolmente colpiti dal leggere notizie o riflessioni che avevate dimenticato o di cui neanche supponevate l'esistenza.

Nel frattempo, grazie per la pazienza dimostrata in questa fruttuosa, speriamo, attesa.