DEI RICCHI

Il contratto tra l'imperatore e gli impostori

 

Perché l’impostore e i suoi compagni riuscirono a farla franca in Palestina a dispetto delle loro torbide azioni?

Finora abbiamo messo a nudo diversi metodi e particolari nascosti che palesano la falsificazione storica messa in atto dai "falsi apostoli". Ovviamente questa operazione che avrebbe condotto all'invenzione del mito non deve essere stata semplice e questo è ben testimoniato dalle persecuzioni in cui incorsero gli "apostoli" e che sono raccontate negli Atti {P|339|}. La difficoltà a diffondere le loro falsità ci è dimostrata infatti da un significativo particolare: se si esclude quella agli Ebrei, nessuna altra Lettera del Nuovo Testamento, ha come destinatari gli abitanti della Giudea e della Galilea. Essi sapevano bene come erano andate le cose e per questo non si convertirono mai al Cristianesimo, nonostante il Gesù evangelico fosse proprio uno di loro.

[Il resto del documento è leggibile nel libro pubblicato]