DEI RICCHI

Le 'radici cristiane' che 'sprofondano' nelle vicende di Simone Mago

 

Quanto è conosciuta la letteratura apocrifa in Italia?

L'impressione che permane dopo aver letto anche questi testi apocrifi è che la Chiesa li abbia scientemente rifiutati in quanto avrebbero incrinato la figura del "santo" uomo che invece tanto "santo" non era, anzi esattamente il contrario. Anche se è evidente il tentativo dei "romanzieri" di operare una dicotomia del "buono" (Simone Pietro) dal "cattivo" (Simone Mago) questa distinzione non regge all'analisi dei testi.

[Il resto del documento è leggibile nel libro pubblicato]

 
<