DEI RICCHI

Origine dei testi secondo alcuni studiosi

 

. P 25/04/2004. E 12/01/2003. U 28/02/2004.

Come sono nati i Vangeli?

Ma cosa ne pensano gli studiosi di questi documenti? [1]

I primi tre Vangeli sono molto simili: li si può copiare parallelamente su tre colonne e leggere con una sola occhiata (in greco: synòpsis); per questa ragione vengono chiamati, dal XVIII secolo, Sinottici. Il Vangelo secondo san Giovanni è leggermente diverso e costituisce un testo distinto. Questo ci conduce al seguente problema: come spiegare il parallelismo dei Sinottici e, nello stesso tempo, le loro divergenze?

- Prima ipotesi: utilizzazione successiva da parte di Marco, quindi da Luca, del testo originale di Matteo:

{I|origine_testi_1.gif|}

- Seconda ipotesi: vi sarebbe stato un Vangelo primitivo, fonte comune di tre racconti, utilizzato da ogni autore a suo modo.

{I|origine_testi_2.gif|}

Immagine pagina

- Terza ipotesi: ogni autore ha utilizzato diversi elementi di una tradizione orale comune o diversi piccoli racconti (diegèsi) che costituivano la preistoria dei Vangeli. Ai nostri giorni, viene presa in considerazione soprattutto la spiegazione proposta

{I|origine_testi_3.gif|}

Immagine pagina

 

Per quanto riguarda invece il quarto vangelo, esso è

completamente diverso dagli altri tre, sia per il contenuto che per il modo di esposizione: si dilunga in discorsi […] narra pochi miracoli […] contiene parecchie autorivelazioni di Gesù; fa svolgere il ministero di Gesù specialmente in Giudea, invece che in Galilea, come fanno gli altri tre evangelisti. Tutto ciò ha contribuito a far dubitare dell'autenticità di esso e del suo valore storico. [2]

Considerato che non siamo in presenza di un solo testimone o narratore, sarebbe interessante sapere quale sia il vangelo redatto per primo. L'indirizzo più seguito sembra essere quello tracciato dalla terza ipotesi citata, ponendo per ultimo il vangelo di Giovanni, per cui il primo risultato della ricerca storica sarebbe che:

[…] il Vangelo di Giovanni, complessivamente preso, è da mettere a parte. […] Se preso in toto il Quarto Vangelo non è testimonianza storica valida per la nostra ricerca […]. [3]

E il secondo risultato

[…] è la preferenza accordata, di regola, ai Vangeli sinottici rispetto a Giovanni, in particolare a Marco. [4]


{hr}

[1] Cfr. [Nuovo Testamento].

[2] Cfr. Paolo, 1983.">[Bibbia1] pag. 1638.

[3] Cfr. Gesù galileo]" title="Barbaglio Giuseppe 'Gesù ebreo di Galilea', Bologna, EDB, 2002.">[Gesù galileo] pagg. 55-56.

[4] Cfr. Gesù galileo]" title="Barbaglio Giuseppe 'Gesù ebreo di Galilea', Bologna, EDB, 2002.">[Gesù galileo] pag. 56.