DEI RICCHI

« Precedente

» Libri » Numeri e storia » Introduzione » Introduzione | Commenti: Scrivi

Leggi il libro su: Leggi su deiricchi.it

Successiva »

Presentazione

 

E 11/12/2015, 22/12/2015.

In una delle nostre prime pagine avevamo puntato il dito contro un riferimento temporale che si ritrova in una lettera di Paolo {434}:

Dopo quattordici anni, andai di nuovo a Gerusalemme in compagnia di Barnaba, portando con me anche Tito: vi andai però in seguito ad una rivelazione. […] (Galati 2:1-2)

Era l’agosto del 2004 e all’intuizione che quell’inciso “quattordici anni” sarebbe risultato un bello spunto per successive scoperte, si aggiunsero sempre continue conferme. Passo dopo passo siamo arrivati al “Radici cristariane – l’Olocausto”  dove abbiamo riservato gran parte del testo alla disamina delle sequenze temporali su cui si è appoggiata la storia della civiltà nata dall’antica Roma.

Certamente non possiamo affermare che questa sequenza sia nata con la fondazione della Città Eterna, ma sicuramente con essa ha a che fare in molti aspetti. Tutte questioni che abbiamo evidenziato nel libro citato e che qui non andremo a ripetere.

Quello che invece riversiamo nelle pagine che seguono sono proprio gli elementi di quella sequenza, riveduti e aggiornati fino al XXI secolo; seguiti dall’elenco dei personaggi imparentati con le principali famiglie imperiali, legate secondo noi alle più importanti figure del cristianesimo.

Il risultato è un mosaico di migliaia di eventi e persone che li hanno vissuti, ognuno parte di una intricata ragnatela che si dipana nel corso di quasi quattro millenni.

Questo mosaico è importante perché consente di comprendere meglio i legami tra personaggi cristiani (di solito con nomi inventati) e quelli storici. E consente di evidenziare la ripetizione di nomi in anni diversi per duplicare i fatti raccontandoli più volte in epoche diverse, come ci insegnano i racconti di Giuseppe Flavio e Orosio.

« Precedente

» Libri » Numeri e storia » Introduzione » Introduzione | Commenti: Scrivi

Leggi il libro su: Leggi su deiricchi.it

Successiva »