DEI RICCHI

Erode, Vespasiano e Gesù

 

L’opera di Baronio comincia dalla vita di Gesù, facendola precedere da un “apparato” che gli consente di riassumere in poche pagine quello che poteva ricavare della storia giudaica prima dell’avvento del Cristo.

È in queste pagine che notiamo l’insistenza con la quale Baronio sostiene che, pur dovendo essere lo scettro di Israele in mano ad una persona della tribù di Giuda, di fatto a guidare i Giudei erano gli Asmonei fino ad Erode. La motivazione è che questi regnanti erano legati da vincoli matrimoniali, secondo la linea femminile, ai Giudei. La notizia di per sé non è scorretta considerato che abbiamo individuato nella regina Agrippina l’anello di congiunzione tra i Cesari/Giudei romani e gli Agrippa/Asmonei. Agrippina infatti aveva sposato Gaio Germanico e gli aveva dato dei figli che però non videro mai la maggiore età {P|1583|SSV}. 1

[Il resto del documento è leggibile nel libro pubblicato]