DEI RICCHI

Giacomo «Boanerghes», figlio di Giuda il Galileo

 

Per minare l’identificazione di Giacomo figlio di Zebedeo con un altro figlio di Giuda il Galileo, Barbaglia si appella agli studi classici sugli Zeloti, i famosi rivoltosi contro i Romani. Proprio da questi studi emergono le difficoltà di definire esattamente le frange armate contro Roma desumendole dagli scritti di Giuseppe Flavio (Hengel apostrofa questo problema con il termine “enigma”). Però Barbaglia glissa per appoggiarsi alle conclusioni di un altro studioso, S. Freyne, secondo il quale:

[Il resto del documento è leggibile nel libro pubblicato]