DEI RICCHI

Roma e Babilonia, Cartagine e Gerusalemme

 

02/07/2011

Leggendo la storia di Orosio ci si accorge che in effetti questo autore si occupa ben poco delle vicende cristiane. Di quanto narra il Vecchio Testamento Orosio riprende solo qualche spunto che riguarda Abramo, Giuseppe e Mosè. Incidentalmente ricorda anche il ritorno dei Giudei dall’esilio, ma poi niente più. Qualcosa riguardo Gerusalemme e la sua popolazione viene detto ai tempi di Gesù, usando informazioni che si ritrovano in Giuseppe Flavio e soprattutto in Eusebio di Cesarea, per arrivare alla guerra di Adriano nel 135 d.C..

[Il resto del documento è leggibile nel libro pubblicato]