DEI RICCHI

Trucchi di falsificazione storica

 

24/06/2011, 10/09/2011

Ovviamente le nostre ricerche non sono arrivate solo a queste conclusioni. Abbiamo sviscerato quali furono i metodi usati dai falsari cristiani per sovvertire la storia in maniera che il lettore non si rendesse conto che gli veniva nascosta la verità. Questo senza però perdere una certa coerenza con i fatti realmente accaduti.

Insomma le notizie che andarono a sostituire la cronaca dell’epoca di Gesù furono confezionate in modo tale da non perdere la memoria di quanto era accaduto, ma allo stesso tempo da celare questa memoria a favore di uno storia diversa e consona alla perpetuazione del credo cristiano.

Per comodità del lettore questi trucchi li riassumiamo nei seguenti tre.

Spostamento dei fatti

Questo espediente aveva come oggetto un preciso periodo storico, che possiamo identificare negli anni che vanno dal 34 al 135 d.C.. Un periodo a cavallo dei primi due secoli della nostra èra e che iniziava con le azioni di Gaio Germanico e terminava con quelle dell’imperatore Adriano quando distrusse definitivamente la Città Santa. I falsari spostarono i fatti di alcuni anni in modo che nel periodo in cui avvennero non fossero rintracciabili all’interno dei testi storici che ci sono pervenuti. In particolar modo la nascita e crocifissione di Gesù venne retrodatata di mezzo secolo.

Duplicazione dei fatti

I fatti che riguardavano Gesù e la sua famiglia vennero, partendo dal I secolo in cui accaddero, duplicati in epoche precedenti cosicché episodi accaduti in momenti diversi somigliassero nelle azioni, nelle relazioni tra i protagonisti e nella successione degli eventi, pur se collocati a distanza di secoli {1249}.

 Sostituzione e duplicazione dei nomi

La maggior parte dei personaggi, e in particolare quelli di Gesù e dei suoi genitori, venne chiamata con più nomi, tecnica già confermata dai primi scrittori cristiani {673} {361}. Per chiarezza di lettura elenchiamo ora solo alcuni dei nomi – anche se per il momento alcuni di questi sono ignoti al novello lettore - sotto i quali sono nascosti questi personaggi evangelici come risultano dalle nostre scoperte:

-                 Gesù: Simone Pietro, Simone Mago, Isa

-                 Giuseppe: Paolo, Matteo, Giuda Iscariota, Giuseppe Flavio, Pisone, Agrippa II

-                 Maria: Maria di Magdala, Mariamme, Elena, Giulia Berenice, Giulia Agrippina.

Nel prosieguo, per facilitare il ricordo di queste identificazioni, utilizzeremo i nomi accoppiati, ad esempio Gesù/Simone, oppure Giuseppe/Paolo ecc.