DEI RICCHI

Barnaba e Tito

 

Ero immensamente preso nel leggere tutte queste pagine al computer. Ma avevo bisogno di qualcosa su supporto cartaceo per i momenti in cui non avevo a disposizione quello elettronico. Fu per questo motivo che ripresi in mano la lettera di Barnaba che avevo stampato molto tempo prima. Siccome era lunga, per risparmiare inchiostro e carta l'avevo riprodotta con una bassa definizione e il testo molto appiccicato. Un cattivo affare perché questa impaginazione me ne aveva sempre resa insopportabile la lettura.

[Il resto del documento č leggibile nel libro pubblicato]