DEI RICCHI

'Tutto è passato, domani è un altro giorno … poi si vedrà'

 

Come qualcuno ha commentato nel 2003 il fatto la guerra in Iraq è stata fatta senza che fosse provata la causa scatenante?

E i discorsi sicuri e imperterriti dei politici? Come hanno reagito di fronte all'evidenza dell'inganno? Citiamone uno, quello pronunciato dal Presidente del consiglio italiano:

Le armi di distruzione di massa? "Non voglio entrare in questa discussione. Io in diverse dichiarazioni pubbliche ho sostenuto che non si sarebbero trovate le armi di distruzione di massa. Io se fossi stato Saddam avrei fatto sparire le armi di distruzione di massa. Qualcuno di autorevole ha detto a Saddam che avrebbe impedito il voto del consiglio di sicurezza dell'Onu. Le ha eliminate perché era convinto che non ci sarebbe stato l'attacco. Che non ci sarebbe stato il voto del consiglio di sicurezza. Quando Bush ha deciso l'azione di guerra sono stato con lui. ... Comunque Saddam ha eliminato le armi o le ha mandate all'estero. Le armi le aveva perché le ha usate contro l'Iran e contro i curdi. Aveva gli specialisti in grado di fabbricarle". L'opinione pubblica occidentale è stata ingannata? "Questo non lo posso dire, non conosco le cose in maniera tale da dare un giudizio. Io ho una grande stima di Bush e Blair. A tutti e due riconosco una grande sincerità nei rapporti interpersonali. Io credo a quello che loro mi dicono. Gli credo perché li guardo negli occhi: quando dicono sì è sì, quando dicono no è no. Io credo a loro due. 1

[Il resto del documento è leggibile nel libro pubblicato]