DEI RICCHI

Correzioni alle pagine sul Cristianesimo

 

16/10/2005. 28/08/2005, 06/07/2006, 02/11/2006, 29/04/2008, 22/07/2008, 11/08/2008, 05/09/2019

Quali modifiche hai apportato alle tue teorie sul Cristianesimo?

Come abbiamo più volte rammentato, quella che ora può essere assaporata come una convincente ricostruzione della nascita del Cristianesimo, non è stato conseguita in poco tempo e percorrendo costantemente la strada più corretta. In poche parole possiamo affermare che, utilizzando il metodo investigativo-storico, partendo da alcune ipotesi ed elaborando delle teorie, sono state scartate quelle parti che non hanno conseguito un adeguato sostegno sperimentale. Nel campo della storia, il sostegno consiste nel reperimento di fonti antiche, non solo scritte, che corroborano le ipotesi e le teorie sviluppate.

Per questo motivo talvolta a lievi modifiche sono seguite rettifiche più sostanziali, anche se hanno interessato solo una minima parte del lavoro complessivo. Nel “Giovanni Battista – La storia mai raccontata” scrivevamo che se dovessimo fornire una percentuale diremmo che siamo sicuri del  90%  di  quanto  scritto.  Oppure, che non più del 10% andrebbe rivisto o rigettato. Col tempo abbiamo continuato a riproporre questa indeterminatezza anche correggendo il materiale proposto; la sequenza di quanto modificato si legge nelle date di riedizione di ogni singolo documento.

Anche se ormai vi sono delle parti che diventano, di libro in libro, sempre più “intoccabili”, riteniamo che il lettore vada sempre tenuto aggiornato quando vi sono delle variazioni in un percorso di ricerca. Perciò, oltre all'aver strutturato l'intero sito in modo da evidenziare novità e aggiornamenti fin dalla prima pagina, abbiamo aggiunto anche questo ulteriore documento riassuntivo.

Per meglio esemplificare le modifiche più significative le elenchiamo nell'ordine cronologico con cui le abbiamo apportate.

Luglio 2006

Abbandono dell'iniziale dipendenza dalle teorie di David Donnini e Luigi Cascioli sul Giovanni di Gamala {P|878|DPP}.

Aprile 2008

Sulla data di morte di Giovanni Battista abbiamo speso diverse pagine, variando le ipotesi fino ad incontrare quella secondo noi più probabile {P|1248|V.VI}.

Agosto 2008

La grafica del sito è stata completamente rivista e i collegamenti tra le pagine sono stati ristrutturati. Alcuni argomenti sono stati uniti ad altri per rendere più compatte le pagine.

Luglio 2008 – ottobre 2009

Mentre nell’ottobre 2007 avevamo quasi abbandonato l'identificazione del Gesù evangelico con il figlio di Safàt {P|474|V.III}, con i nuovi studi {P|1569|SSV} queste pagine sono state abbondantemente rivalutate. Di conseguenza abbiamo ripreso molte pagine che avevano a che fare con questo personaggio {P|582|V.III}, compresa quella che assegna a Giuseppe Flavio il ruolo di padre di Gesù {P|626|V.III}.

Tra tutte le modifiche quella più significativa è quella di aver abbandonato l’identificazione del “falso profeta” con Giuseppe Flavio, addossandola correttamente a ISA. La precedente errata identificazione si percepisce ancora in qualche pagina dei primi libri pubblicati {P|1238|DPP}.

Gesù – La storia tradita

In questo libro abbiamo individuato i seguenti studi non corretti:

1.    L’ipotesi che Nerone mancasse dalla serie degli imperatori romani non è sostenibile, anche se è quanto si ricava dalla cronaca di Malala {P|1808|GST}

2.    L’identificazione di Nerone con Giovanni Battista non è corretta {P|1809|GST}

3.    Lo studio sulle monete di Agrippa II {P|1824|GST} è stato corretto nel libro “Le immagini del mistero”.

4.    Il padre di Giovanni è stato corretto nel libro “Le immagini del mistero”

5.    Il ruolo dei santi Ambrogio, Girolamo e Agostino è stato meglio specificato nel libro “Radici cristariane – Le origini”

6.    Nel corso del 2018 si è provveduto a rivedere l’identificazione dei personaggi biblici di Golia, Nabucodonosor e Santo Stefano, studi che verranno pubblicati negli anni successivi.

Da vegani a cristiani

La derivazione del nome Giovanni da Giano è stata corretta nel libro “Le immagini del mistero”.

 

Specifichiamo inoltre che dal libro “Giovanni Battista – La storia svelata” in poi l’imperatore Caligola è stato indicato con il nome romano Gaio Cesare e non Gaio Germanico.

È indubbio che da quando abbiamo aggiunto al nostro curriculum non solo gli studi sui testi antichi ma anche quelli di epigrafia e numismatica non solo abbiamo raggiunto prove più sicure ma anche le scoperte sono aumentate considerevolmente. Questo porterà a incrementare le identificazioni dei personaggi storici in quelli biblici, ma anche a migliorare la localizzazione degli eventi, e quindi il ruolo di città quali Masada, Emesa e Gerusalemme.

Ringraziamo i lettori che con le loro domande ci aiutano a migliorare continuamente il nostro lavoro.